lunedì 23 dicembre 2013

Ciao, vado a fare la spesa!

In compagnia.

In compagnia di palline di kegel e plug anale, così giusto per non andare a fare la solita spesa.
Deliziosa compagnia, ti fanno sentire, come dire "completa", in modo molto molto discreto. Di fatto mi chiedevo quante altre donne magari sono in giro come me indossando "le stesse cose"?
Sedersi in macchina e sistemarsi per far scivolare dentro meglio il plug anale: oh sì che bella sensazione. Contraggo anche un po' la parete vaginale per sentire le palline: sbattono contro il plug: che concerto di deliziose percussioni.
L'unica cosa che mi preoccupa un po' è che le palline di kegel, distraendomi, fuoriescano e vadano a stimolare il clitoride: se vaginalmente sono lenta, clitoridea rischio di avere un orgasmo, che ne so, davanti al bancone dei surgelati. Ma non accade: Il plug s'incastra tra l'una e l'altra e le blocca in vagina.
Scendo dalla macchina e sussulto perchè mi salutano: vergogna o semplice rapimento dei sensi? non lo so, ma faccio subito mente locale che NESSUNO può sapere il mio segreto. Tranquilla di questo, vado: carrello alla mano e via a passeggiare tra gli scaffali.
Magnifico: puoi camminare lentissima, facendo finta di cercare qualcosa, mentre in realtà stringi le gambe l'una contro l'altra comprimendo plug e palline, e perchè no contraendo ad ogni passo la vagina e il culo per assaporare meglio le delicate carezze che questi due piccolissimi oggetti mi regalano. Oppure a gambe rilassate lasciandoli scivolare in su e in giù. Ah che deliziose attenzioni! Il plug mi fa venire una dannata voglia di essere scopata di culo senza riserva alcuna con colpi che cerchino di andare sempre più in profondità: dio quanto mi piace questo giochino! Penso che quando arriverò a casa mi butterò sul letto e mi masturberò il culo ma non so ancora con cosa, anche perchè da sola masturbarsi il culo non è facilissimo. Mi faccio prendere anche dalla fantasia dello sconosciuto che mi sbatte dietro ad un angolo: accidenti mi bagno sempre di più, sentendo la cucitura dei jeans che sbatte sul clitoride e non ho ancora finito di fare la spesa! Mi sento davvero porca e rimpiango che Sir sia al lavoro!
Ecco, ho finito. Carico la spesa e vado  a casa, accomodandomi di nuovo sul sedile per prendere dentro meglio il plug. sono talmente eccitata e vogliosa che il manovrare i pedali si riflette benissimo sui movimenti della vagina accarezzandomi sulle palline.
A casa scelgo di scrivere prinma a voi eccitatissima e vestita "ballando sulla sedia", masturbandomi leggermente culo vagina e clito sulla seduta della sedia.

Secondo voi come è andata a finire?

eccovi anche le estrazioni della tombola:

http://www.youporn.com/watch/714945/hot-asian-babe-double-blowjob/

categoria Asian

http://www.youporn.com/watch/8603759/ebony-babe-fucked-on-the-beach-kemaco-studio/?from=categ

categorie Ebony, HD

3 commenti:

  1. Prima di tutto sono contenta che i tuoi sensi abbiano ritrovato la via smarrita,
    per quanto riguarda la spesa in compagnia di accessori non può che trovarmi d'accordo, sia perchè almeno durante gli acqusti mi distraggo un po' dalla noia mortale di cercare sulla lista le cose da comprare, e poi la ginnastica pelvica è l'unica che pratico. Ho anche comprato delle palline nuove di una misura più grande e messe una davanti e una dietro sembra quasi che si cerchinio una con l'altra, una delizia!
    Ma cosa potrai aver fatto una volta tornata a casa? mah ho la sensazione che tu non abbia aspettato il ritorno di Sir.

    RispondiElimina
  2. Più che i sensi, la voglia di fare e giocare: un po' di cose che si accumulano e bloccarsi è dietro l'angolo. No no non se ne parla proprio di aspettare, a me non che non voglia farmi trovare isterica coi capelli in piedi.

    RispondiElimina